Notizie-Flash

Pensioni: Da Quota 100 al Contributo di solidarietà, ecco tutte le novità!

Uno dei punti chiave del nuovo Governo Lega – M5S è la riforma delle pensioni. Sono tante le novità previste nei prossimi mesi quando si potrebbe arrivare a varare un decreto legge. Da Quota 100 al Contributo di solidarietà sulle Pensioni d’oro, sono tanti i punti cardine della manovra ed è bene fare un poco di chiarezza.

pensioni manovra decreto

Pensioni e quota 100: ecco come dovrebbe essere la manovra

Un primo punto su cui si discute da mesi è la Quota 100 ovvero la possibilità di andare in pensione all’età di 62 anni  a patto che si abbiano almeno 38 anni di contributi versati.  Verranno inoltre reintrodotte le finestre di tre mesi pertanto si potrà richiedere il pensionamento alla prima finestra utile successiva al raggiungimento del requisito. Sono comunque previste delle finestre mobili per evitare che il tempo tra l’aver maturato i requisiti e la domanda non superi mai i 3 mesi. Occorrerà inoltre dare un preavviso di sei mesi per permettere agli uffici dell’INPS di gestire un’eventuale flusso eccessivo di richieste.

Ecco il contributo di solidarietà per le pensioni d’oro

Un punto della manovra non farà felice, invece, chi percepisce una delle cosiddette “pensioni d’oro” ovvero quelle persone che percepiscono oltre 90 mila euro di assegno annuo. E’ previsto, infatti, un contributo a percentuale variabile per tale tipologia di pensionati  con un meccanismo a scaglioni che porterà un notevole introito nelle casse dello stato. Il gettito previsto è di circa un miliardo di euro in cinque anni recuperato applicando percentuali dall’8% al 20% in base alla fascia di reddito. L’obiettivo è quello di arrivare ad azzerare le perequazioni sulle pensioni superiori ai 5 mila euro netti.

 

 

 

 

Infine saranno per ora confermate l’Ape Social e l’Opzione Donna, misure introdotte dal precedente Governo che consentono il pensionamento anticipato ad alcune categorie di lavoratore. Insomma, la carne al fuoco è tanta ma quello delle pensioni è un settore che necessita di un profondo cambiamento. In attesa di tutte queste novità gli attuali pensionati possono contare sulla tredicesima che, anche per Dicembre 2018, è stata confermata.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *