Notizie-Flash

Scuola: ‘fatti non parole’ è il nuovo slogan degli insegnanti

Quando si parla di scuola, in periodo elettorale, tutti i Governi hanno sempre fatto numerose promesse. Puntualmente però solo una piccola parte di esse viene mantenuta e spesso neppure quella. Anche il Governo Lega-M5S ha promesso l’adeguamento dello stipendio agli insegnanti sui livelli di altri paesi europei. Ma sarà davvero possibile, vista l’attuale situazione economica del bel paese, mantenere i propositi oppure sarà soltanto l’ennesima promessa strappa voti?

 

aumento stipendio insegnanti

 

In effetti, per onestà, bisogna dire che i governi, quando si trovano in campagna elettorale si scatenano prendendosi impegni che non potranno mantenere magari sapendolo già in partenza. A cambiare però, adesso, secondo alcuni portavoce sarà l’atteggiamento degli insegnanti che, al grido ‘fatti non parole‘, alzano la voce verso le istituzioni chiedendo di mantenere quanto promesso. La verità è che, viste le difficoltà economiche dello Stato italiano, ipotizzare un aumento degli stipendi degli insegnanti ai livelli del resto d’Europa appare davvero utopistico.

Eppure nei giorni scorsi si è parlato proprio di questo argomento e della possibilità di far lievitare al rialzo gli emolumenti degli insegnanti sino a 400 euro. Un discreto aumento insomma. Se la misura si realizzerà davvero si saprà solo nei prossimi mesi ma quel che è certo è che gli insegnanti si sono svegliati e non accetteranno più prese in giro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *