Notizie-Flash

De Falco attacca Di Maio: ‘Fa perdere voti al movimento violando le regole’

Il senatore De Falco è stato espulso dal M5S a causa di alcune reiterate violazioni al codice etico, ma non ha accettato serenamente la decisione, attaccando Di Maio con delle dichiarazioni contenenti accuse molto pesanti. Secondo l’ex membro dei pentastellati, infatti, l’attuale Ministro del Lavoro avrebbe fatto perdere voti al movimento, prendendo delle scelte in controtendenza con i principi cardine dei Cinque Stelle.

De Falco: ‘Lui dovrebbe essere espulso, io no’

Secondo il senatore è Di Maio che dovrebbe essere espulso dal M5S in quanto, appoggiando le idee di centro destra dell’alleato Salvini, avrebbe fatto perdere consensi al movimento. Nel regolamento previsto dai vertici pentastellati, tra le cause di espulsione, è presente anche quella di causare un calo dei voti in favore del Movimento e, secondo De Falco, Luigi Di Maio avrebbe violato questo punto. L’ormai ex membro, intervistato in una trasmissione sulla RAI, ha anche aggiunto di non condividere il sostegno del ministro ai gilet gialli visto che, tra di loro, vi sono anche molti violenti.

Di Maio fa perdere voti al M5S

De Falco pagherà la penale ma non darà vista a una propria lista

Il Senatore ha dichiarato che starebbe risparmiando al fine di poter pagare i 100 mila euro di penale previsti nel codice del M5S per chi viene espulso. ‘Ho ricevuto una lettera non firmata’ dichiara ancora De Falco. Sembra infatti che l’ex membro del movimento sia stato informato della decisione tramite una lettera informale riportante solo, come mittente, I Probiviri. Interrogato poi sulla possibilità di creare una propria lista, il senatore dichiara di averci pensato ma che è ancora troppo presto. Insomma, al momento non ci sarà alcun partito con a capo il senatore.

Queste parole fanno seguito alle già dure dichiarazioni di fine anno con le quali De Falco accusava i Probiviri del Movimento di aver compiuto un atto poco democratico e incostituzionale mentre Di Maio affermava che, chi non rispetta il Contratto di Governo, va rimosso dal M5S senza se e senza ma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *