Notizie-Flash

Tumori: autodistruzione delle cellule come nuova terapia da sviluppare

Secondo lo studio pubblicato su Nature Communications dalla Northwestern University statunitense, sarebbe stato scoperto un codice che innesca l’autodistruzione delle cellule. Questa scoperta rivoluzionaria, frutto da anni di ricerche, potrebbe portare, nel giro di alcuni anni, a trovare una cura per il cancro alternativa alla chemio e alla radioterapia.

 

tumori autodistruzione cellule

 

In pratica, l’obiettivo è sfruttare questo codice – presente in una proteina molto antica (oltre 800 mila anni) – per creare una cura che spinga le sole cellule tumorali ad autodistruggersi, innescando quei meccanismi di difesa che sono presenti nel nostro codice genetico. Questo meccanismo, infatti, viene già utilizzato dall’organismo per difendersi proprio dal cancro, spingendo una cellula ad autodistruggersi quando si sta per trasformare in tumorale.

 

 

L’attuale ricerca spinge sempre più verso la scoperta di sistemi di innesco di quei meccanismi naturali che portano l’organismo a difendersi dal tumore piuttosto che scoprire sostanze tossiche per le cellule malate che, però, possono causare danni all’organismo o peggio ancora portare all’insorgenza di tumori secondari. L’idea è quella di realizzare dei piccoli RNA artificiali che, a differenza di quelli naturali, siano più efficaci nell’individuare e distruggere le cellule tumorali.

 

La strada però è ancora lunga e in salita. Trasformare la scoperta del codice di autodistruzione delle cellule in una cura contro il cancro richiederà ancora molti anni di studi e ricerche. Sicuramente si tratta di un grande passo avanti che riapre la speranza di debellare una delle più grandi piaghe dell’umanità. Solo il tempo potrà dire se questa strada è quella giusta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *