Notizie-Flash

Crollo Ponte Morandi: la tragedia era evitabile?

Oggi, 14 Agosto 2018 il Ponte Morandi a Genova è crollato. Per ora il bilancio è di oltre 20 vittime e 13 feriti gravi, 5 dei quali in codice rosso, ma i numeri sembrano destinati a salire. Il viadotto era situato nel tratto dell’autostrada A10 che attraversa la Valpolcevera e passa sopra alcune abitazioni come quelle di via Walter Fillak. La città ora è stretta attorno alle famiglie delle vittime e ai feriti, chi può sta aiutando la protezione civile a liberare la strada dai detriti anche se il fango rende le operazioni difficoltose.  La domanda che tanti si pongono è se il crollo era o meno prevedibile.

crolla il Ponte Morandi

Ma com’è crollato il ponte?

Dei difetti strutturali del viadotto Morandi si parla ormai da anni, tanto che era continuamente soggetto a manutenzione ma nessuno ha mai dato peso a chi parlava di un concreto rischio di collasso della struttura. Sicuramente nessuno pensava a una tragedia imminente ma è certo che il problema è stato sottovalutato. Di chi sia la colpa poco importa in questo momento, quello che conta è capire le cause del crollo, rimuovere i detriti e tirare fuori tutte le vittime dalle macerie sperando che ci siano altri sopravvissuti. Arriverà poi il tempo per capire se qualcuno ha colpe in quello che è successo e quantificare la gravità delle stesse.

Non è la prima volta che in Italia, opere definite sicure, si rivelano realizzate male o presentano gravi difformità. Il crollo del Ponte Morandi è solo l’ennesimo evento tragico, forse evitabile, di una lunga serie. Adesso il viadotto dovrà essere ricostruito in tempi rapidi ma in maniera sicura. Tragedie come quella di oggi non devono più accadere per errori umani o per incuria. Chi ha preferito continuare a mettere piccole pezze a un grande problema piuttosto che intervenire drasticamente dovrà farne le spese. Noi di Notizie-Flash esprimiamo il nostro cordoglio per le famiglie delle vittime e auguriamo una pronta guarigione ai feriti senza dimenticare i pochi miracolati usciti quasi illesi da un volo di oltre 40 metri.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *