Notizie-Flash

Adcase: la cover rivoluzionaria che salva il telefono dalle cadute

Da anni ormai i produttori di smartphone cercano sistemi di protezione dalle cadute per i telefoni. La Apple anni addietro ha cercato, con scarsi risultati, di creare una sorta di airbag per assorbire il colpo subito dall’apparecchio quando inavvertitamente scivola dalle tasche o di mano. Philip Frenzel, uno studente di ingegneria tedesco di 25 anni, sembra invece esserci riuscito con la sua Adcase, una cover per l’Iphone 6 dotata di sistema antiurto che si attiva solo in fase di caduta.

Come funziona Adcase

Questa cover per smartphone, possiede un airbag integrato che si aziona automaticamente quando rileva che il telefono è in caduta libera. Il sistema antiurto è costituito da 8 zampette dotate di sensori (4 per lato), in materiale elastico che ammortizza il colpo, salvando l’apparecchio dai danni derivanti dall’impatto con pavimento o altro. Ovviamente Adcase è ancora un prototipo, realizzato nel formato dell’Iphone 6, ma l’obiettivo di Frenzel è quello di commercializzarlo nei formati di tutti  i principali smartphone. Ecco il video dimostrativo (in lingua originale):

 

Una strada in salita per un prodotto geniale

Purtroppo, per quanto innovative siano, non sempre le idee hanno vita facile quando si tratta di produrle in grande scala. Il creatore dell’airbag per smartphone ha già lanciato una campagna di crowdfundig per finanziare il progetto che, a detta di tanti esperti di marketing sarà il prodotto dell’anno. Indubbiamente possiamo dire che Adcase ha riempito uno dei pochi vuoti, in termini di accessori, nel mondo degli smartphone e sarà davvero interessante vedere la strada che prenderà questa proposta.

L’airbag per smartphone uscirà dunque presto sul mercato?

E’ difficile dire quali saranno gli esiti della campagna di raccolta fondi messa in piedi da Frenzel per il progetto Adcase, ma sicuramente il creatore dell’innovativo airbag ha le idee molto chiare: partirò con l’Iphone 6 per arrivare a realizzarne per tutti gli smartphone. Certamente la sua creazione porterà a una riduzione del lavoro per i centri assistenza e i negozi di riparazioni, ma sarà un problema che andrà affrontato tra diversi anni. Intanto in rete c’è già chi non vede l’ora che esca il prodotto per acquistarlo. E voi cosa ne pensate di questa invenzione geniale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *